Dopo 2 lunghi anni di test siamo finalmente arrivati alla nostra meta, il Balisong Minnow. Vi illustriamo il particolare movimento e le varie tecniche a cui il Balisong si predispone. I test di pesca durante la fase definitiva, susseguente alla realizzazione dell’azione ideale, dimostrano in modo netto l’azione di rollio che espone l'esca a una rotazione di 90gradi rispetto all'asse longitudinale. Durante le jerkate il Balisong sviluppa spanciate irregolari in qualsiasi direzione; oltre a questo Vi illustreremo l'azione di inchino prodotta durante il twitching e un recupero topwater unico.


Il Balisong nuota in questo video in maniera costante mantenendo un assetto perfetto. Sembra quasi riprodurre i flash luminosi prodotti con gli spinnerbait. Il recupero lineare fa nuotare il Balisong in una fascia d'acqua molto stretta. Il leggero spostamento d'acqua prodotto attira i bass difficili.

Il baricentro dell'esca è spostato automaticamente dal nostro esclusivo e brevettato sistema di pesistica VBS (Variable Balancer System) e questa azione incredibilmente irregolare in qualsiasi direzioni attira fortemente i predatori soprattutto con temperature basse

Un costante tremolio prodotto dal twitching fa si che la paletta prenda l’acqua in maniera molto rapida, la testa si immerga per poi rialzarsi altrettanto velocemente creando un ondulazione superficiale che propagandosi attira i predatori. Oltre a ciò il bumpee sound prodotto nella fase di risalita contribuisce a stimolare l’istinto predatorio.

Il Balisong inizia a risalire, ma la pesistica interna dopo alcuni istanti ferma la risalita e mette il jerkbait in una posizione orizzontale. Questo spostamento di peso emana un suono a tonalità bassa che attira i predatori. Dopo un breve istante l’esca, alzando la testa, riparte nella risalita ad una velocità superiore alla precedente.


Bass 50up preso nel fiume Yoshino con la tecnica del jerking

Il piccolo Balisong 100 dimostra il suo altissimo potenziale

Un bass di 70 cm ingannato dal jerking

Il recupero regolare dimostra la sua efficacia nelle acque correnti


Azione sempre imprevedibile grazie al Variable Balancer System (brevettato)


Durante recuperi contrassegnati da continue jerkate, il Balancer si muove avanti ed indietro creando spanciate irregolari. Nelle jerkate effettuate mentre la testa è in fase di risalita dimostra una 'tricky' action davvero inaspettata.

 


Se vengono effettuate pause durante il recupero, il Variable Balancer si sposta verso la coda creando un suono a tonalità basse che porta la testa ad alzarsi. Effettuando un leggero colpo di canna, l'esca abbassa nuovamente la testa tornando a rialzarla immediatamente dopo.

 


Durante il galleggiamento, il Variable Balancer, spostandosi verso la coda, tende ad incrementare la velocità di emersione, mentre la paletta, ricevendo la pressione dell'acqua, frena questa velocità.
Grazie alla bilanciatura della parte posteriore, appena il Balisong comincia ad emergere, il Variable Balancer entra nella camera (weight room) posteriore. La spinta dell'acqua sulla paletta rimette il corpo in maniera quasi orizzontale fintanto che questa pressione, avvicinandosi alla superficie, comincia ad allentarsi. Qui vedremo il nostro Balisong rimettersi in posizione molto più verticale ed aumentare notevolmente la velocità di emersione. Immaginate come tutto questo cambio ritmico automatico possa attirare i predatori!